Controllo degli accessi alla rete NAC | Buone ragioni per il controllo degli accessi alla rete

Buone ragioni per implementare un sistema Network Access Control

A causa dell’importanza centrale che rivestono, le infrastrutture IT rappresentano un fattore decisivo per la fornitura di informazioni alle aziende e alle istituzioni. Le vulnerabilità della sicurezza IT portano rapidamente alla perdita di dati o all’interruzione della produzione, mettendo in pericolo il successo economico delle aziende. Nel caso di aziende che necessitano di elevati requisiti di sicurezza come gli istituti finanziari o di ricerca, è scontato impiegare un Network Access Control. Tuttavia, anche per le imprese di piccole e medie dimensioni è fondamentale avere in ogni momento una visibilità di quali dispositivi sono presenti nella rete, della loro tipologia, ubicazione e a chi appartengono. L’incremento vertiginoso dei dispositivi che si connettono alla rete e l’utilizzo sempre più comune dei dispositivi privati dei dipendenti nei luoghi di lavoro, aumentano il volume e la complessità dei requisiti di accesso alle reti IT.

Anche i confini della rete non sono più chiaramente tracciati: i dipendenti che operano in remoto hanno la necessità di accedere alla rete dall’esterno; al contrario, fornitori di servizi esterni e ospiti potrebbero necessitare di un accesso alla rete dall’interno. L’obiettivo del Network Access Control è minimizzare i rischi di sicurezza legati a questa realtà e, allo stesso tempo, consentire la fruizione della rete per le specifiche esigenze di servizio. I sistemi Network Access Control sono parte integrante della gestione della sicurezza delle informazioni e sono di supporto in molti ambienti operativi per esaminare e garantire il rispetto delle direttive di sicurezza, nonché per la rilevazione e la gestione degli attacchi e delle interruzioni della rete.

Protezione di dati e risorse da accessi non autorizzati

La sicurezza della rete aziendale è notevolmente migliorata grazie al Network Access Control. Se ne ottiene trasparenza sull’infrastruttura esistente e sui dispositivi che richiedono l’accesso alla rete. L’allocazione dettagliata delle credenziali semplifica il controllo centrale dell’attribuzione dei diritti di accesso e impedisce agli utenti malintenzionati di causare gravi danni. Gli amministratori sono supportati nella gestione degli endpoint, attività che in reti di grandi dimensioni richiede un dispendio di risorse notevole. Il Network Access Control consente un accesso controllato alla rete per ospiti e fornitori di servizi, oltre che la gestione sicura dei BYOD. Settori d’impiego

Supporto e implementazione della vostra strategia di sicurezza

Chi è autorizzato ad accedere alla vostra rete? A quali servizi, con quale tipo di accesso e con quali dispositivi?

Con la crescente mobilità dei dipendenti, aumenta nelle reti aziendali la tipologia degli Endpoint. Nell’ambito di una strategia di sicurezza deve essere considerata anche l’integrazione delle WLAN, ai fini di ottenere una visione globale della rete e facilitarne la gestione. Ciò contribuisce anche alla riduzione dei costi operativi.

Gli Endpoint dovrebbero essere assegnati automaticamente secondo la loro categoria di appartenenza (ad esempio PC o stampanti) al relativo segmento di rete.